L'approccio utilizzato dai nostri psicologi è quello cognitivo comportamentale (CBT, dall'inglese Cognitive Behavioural Therapy)

È un approccio affidabile ed efficace nell'aiutare le persone alle prese con delle difficoltà di carattere psicologico, è evidence based, cioè basato sull'evidenza scientifica, e ha dimostrato di portare un notevole miglioramento nella qualità di vita delle persone.

La CBT si basa sull'assunto che pensiero, sintomi fisici e umore sono tutti collegati e che non è solo ciò che accade ad una persona a determinare le sue risposte, ma l'interpretazione che l'individuo dà alle situazioni.

Non è quindi un evento in sé a determinare l'emozione ma il modo in cui viene interpretato.

L'aspetto principale è che il disagio psicologico può essere compreso a partire dalla rappresentazione soggettiva della realtà.

Sono quindi le credenze, i pensieri automatici e gli schemi di pensiero a creare un disagio psicologico e non modificare questi schemi contribuisce a mantenere il disturbo.

La CBT viene dalla combinazione di 2 approcci terapeutici

Cognitivo

Aiuta le persone ad individuare i pensieri ricorrenti o gli schemi fissi di ragionamento.

Comportamentale

Cerca di modificare quel tipo di relazione esistente tra le situazioni che mettono in difficoltà la persona e le tipiche reazioni emotive messe in atto di fronte a tali circostanze con strategie maggiormente funzionali.

L’approccio

L’approccio cognitivo-comportamentale
è consigliato per chi soffre di

· Ansia
· Attacchi di panico
· Depressione
· Dolore cronico
· Disagio psicologico
· Insonnia

Adattarsi alla malattia cronica da un punto di vista psicologico è spesso molto impegnativo

La CBT è un approccio indicato per le malattie croniche perché è molto efficace nel trattare quel tipo di disturbi, d’ansia o dell’umore, che spesso compaiono in seguito a una diagnosi. La CBT permette di creare un piano di gestione della malattia e acquisire le abilità necessarie per avere un ruolo attivo nella propria salute e quindi migliorare e mantenere nel tempo la qualità della propria vita.

Caratteristiche della terapia
cognitivo-comportamentale

Concreta e focalizzata sul presente

A differenza di altre forme di terapia, è focalizzata sul “qui ed ora” cioè su ciò che sta accadendo in quel preciso momento nella vita attuale della persona, con l’obiettivo di migliorare lo stato mentale attuale del paziente, di sviluppare modi più efficaci e funzionali di affrontare la vita.

Attiva e collaborativa

Terapeuta e paziente lavorano insieme, per comprendere meglio il problema, identificare e mettere in discussione modalità di pensiero che sono alla base dei problemi del paziente e sviluppare insieme una strategia di trattamento.

Limitata nel tempo

Quando vi è assenza di comorbidità e assenza di disturbi di personalità, un percorso di CBT varia tra le 5 e le 20 sedute.

Terapia online

La psicoterapia online è una valida alternativa alla terapia tradizionale soprattutto quando si ha una malattia cronica o ci si prende cura di una persona con una patologia.

In presenza di impedimenti fisici, come la mobilità ridotta, o quando si è costretti a spostarsi di frequente per i controlli di routine, la terapia online permette di accedere alla cura comodamente da casa, nel proprio ambiente.

Diversi studi dimostrano il potenziale della terapia online nel preservare l'alleanza terapeutica, ossia la creazione di quella relazione tra paziente e terapeuta basata sulla condivisione di obiettivi, di compiti reciproci e legame affettivo, nonché la sua efficacia nel migliorare la depressione, lo stress e il disturbo da stress post-traumatico. Questa efficacia non è differente rispetto ai modelli face-to-face.

L’approccio olistico
alla persona

Siamo abituati a pensare che la salute fisica abbia la priorità rispetto a quella psicologica, e per lungo tempo corpo e psiche sono stati considerati come due sfere completamente separate, l’una trattata dalla medicina e l’altra affidata alla psicologia. Invece, oggi appare sempre più evidente come la nostra mente e il nostro corpo siano strettamente connessi e si influenzino reciprocamente. La salute dell’uno dipende anche dalla salute dell’altro. Questo vale ancora di più per le persone con patologia cronica. I sintomi o le difficoltà che si incontrano tutti i giorni influenzano l’umore e le emozioni. La convivenza costante e faticosa con una malattia può scatenare sentimenti di ansia, paura, rabbia e portare perfino alla depressione. A loro volta, tutte queste emozioni o stati psicologici negativi amplificare o intensificare le manifestazioni della malattia, in un pericoloso circolo vizioso.

Noi di Tè-Co
ci occupiamo
della persona

Noi di Tè-Co ci occupiamo della persona valutando tutti quegli aspetti che influiscono sulla sua salute.
L’individuo, infatti, è sempre in interazione con sé stesso, con gli altri e con l’ambiente che lo circonda. Per questo, per aiutarlo a liberarsi da ansia e depressione, occorre considerare anche il contesto familiare, sociale e ambientale.
In quest’ottica il nostro obiettivo non è la guarigione, ma la cura.

Ti accompagniamo nel cammino di adattamento alla presenza della patologia nella tua vita, aiutandoti ad allontanare meccanismi psicologici negativi e migliorare la tua quotidianità.

L’approccio utilizzato dai nostri psicologi è quello cognitivo comportamentale (CBT, dall’inglese Cognitive Behavioural Therapy)

È un approccio affidabile ed efficace nell’aiutare le persone alle prese con delle difficoltà di carattere psicologico, è evidence based, cioè basato sull’evidenza scientifica, e ha dimostrato di portare un notevole miglioramento nella qualità di vita delle persone.

La CBT si basa sull’assunto che pensiero, sintomi fisici e umore sono tutti collegati e che non è solo ciò che accade ad una persona a determinare le sue risposte, ma l’interpretazione che l’individuo dà alle situazioni.

Non è quindi un evento in sé a determinare l’emozione ma il modo in cui viene interpretato.

L’aspetto principale è che il disagio psicologico può essere compreso a partire dalla rappresentazione soggettiva della realtà.

Sono quindi le credenze, i pensieri automatici e gli schemi di pensiero a creare un disagio psicologico e non modificare questi schemi contribuisce a mantenere il disturbo.

La CBT viene dalla combinazione di 2 approcci terapeutici

Cognitivo

Aiuta le persone ad individuare i pensieri ricorrenti o gli schemi fissi di ragionamento.

Comportamentale

Cerca di modificare quel tipo di relazione esistente tra le situazioni che mettono in difficoltà la persona e le tipiche reazioni emotive messe in atto di fronte a tali circostanze con strategie maggiormente funzionali.

L’approccio

L’approccio cognitivo-comportamentale
è consigliato per chi soffre di

· Ansia
· Attacchi di panico
· Depressione
· Dolore cronico
· Disagio psicologico
· Insonnia

Adattarsi alla malattia cronica da un punto di vista psicologico è spesso molto impegnativo

La CBT è un approccio indicato per le malattie croniche perché è molto efficace nel trattare quel tipo di disturbi, d’ansia o dell’umore, che spesso compaiono in seguito a una diagnosi. La CBT permette di creare un piano di gestione della malattia e acquisire le abilità necessarie per avere un ruolo attivo nella propria salute e quindi migliorare e mantenere nel tempo la qualità della propria vita.

Caratteristiche della terapia
cognitivo-comportamentale

Concreta e focalizzata sul presente

A differenza di altre forme di terapia, è focalizzata sul “qui ed ora” cioè su ciò che sta accadendo in quel preciso momento nella vita attuale della persona, con l’obiettivo di migliorare lo stato mentale attuale del paziente, di sviluppare modi più efficaci e funzionali di affrontare la vita.

Attiva e collaborativa

Terapeuta e paziente lavorano insieme, per comprendere meglio il problema, identificare e mettere in discussione modalità di pensiero che sono alla base dei problemi del paziente e sviluppare insieme una strategia di trattamento.

Limitata nel tempo

Quando vi è assenza di comorbidità e assenza di disturbi di personalità, un percorso di CBT varia tra le 5 e le 20 sedute.

Terapia online

La psicoterapia online è una valida alternativa alla terapia tradizionale soprattutto quando si ha una malattia cronica o ci si prende cura di una persona con una patologia.

In presenza di impedimenti fisici, come la mobilità ridotta, o quando si è costretti a spostarsi di frequente per i controlli di routine, la terapia online permette di accedere alla cura comodamente da casa, nel proprio ambiente.

Diversi studi dimostrano il potenziale della terapia online nel preservare l’alleanza terapeutica, ossia la creazione di quella relazione tra paziente e terapeuta basata sulla condivisione di obiettivi, di compiti reciproci e legame affettivo, nonché la sua efficacia nel migliorare la depressione, lo stress e il disturbo da stress post-traumatico. Questa efficacia non è differente rispetto ai modelli face-to-face.

L’approccio olistico
alla persona

Siamo abituati a pensare che la salute fisica abbia la priorità rispetto a quella psicologica, e per lungo tempo corpo e psiche sono stati considerati come due sfere completamente separate, l’una trattata dalla medicina e l’altra affidata alla psicologia. Invece, oggi appare sempre più evidente come la nostra mente e il nostro corpo siano strettamente connessi e si influenzino reciprocamente. La salute dell’uno dipende anche dalla salute dell’altro. Questo vale ancora di più per le persone con patologia cronica. I sintomi o le difficoltà che si incontrano tutti i giorni influenzano l’umore e le emozioni. La convivenza costante e faticosa con una malattia può scatenare sentimenti di ansia, paura, rabbia e portare perfino alla depressione. A loro volta, tutte queste emozioni o stati psicologici negativi amplificare o intensificare le manifestazioni della malattia, in un pericoloso circolo vizioso.

Noi di Tè-Co ci occupiamo della persona

Noi di Tè-Co ci occupiamo della persona valutando tutti quegli aspetti che influiscono sulla sua salute.
L’individuo, infatti, è sempre in interazione con sé stesso, con gli altri e con l’ambiente che lo circonda. Per questo, per aiutarlo a liberarsi da ansia e depressione, occorre considerare anche il contesto familiare, sociale e ambientale.
In quest’ottica il nostro obiettivo non è la guarigione, ma la cura.

Ti accompagniamo nel cammino di adattamento alla presenza della patologia nella tua vita, aiutandoti ad allontanare meccanismi psicologici negativi e migliorare la tua quotidianità.